SCRIVICI

Usa il form per contattarci. 

Via Cavedine
Trentino-Alto Adige, 38073
Italia

0461 564123

Bisogna vivere con semplicità e pensare con grandezza.

News

Pensieri d’estate

Nicola Peroni

Da un po’ di tempo stiamo meditando sui nostri pensieri … è finalmente giunto il momento di scrivervi del nostro lavoro, delle nostre emozioni, ma quest’anno è più difficile del solito.

Non vorremmo limitarci a raccontavi per l’ennesima volta i lavori che abbiamo fatto durante la primavera, o gli eventi a cui abbiamo partecipato … ormai conoscete noi, la nostra famiglia, la nostra attività e rischieremmo di essere ripetitivi ed anche noiosi.

Vorremmo riuscire a trasmettervi i nostri sogni, i nostri desideri … con il linguaggio del cuore.

In questi ultimi anni tante, troppe difficoltà e preoccupazioni ci stanno stringendo in una morsa strettissima, togliendo spesso la speranza per un futuro migliore e la serenità con i sorrisi dai volti.

La grande crisi economica ormai è traboccata trascinando nel buio tanti altri aspetti, siano questi sociali e morali. Forse troppa avidità e troppo egoismo hanno indurito i nostri cuori e squilibrato i rapporti umani. Ovvio che noi non siamo certo in grado nemmeno di pensare ad una soluzione a tante difficoltà, questo è un arduo compito che spetta a chi di dovere cercare di risolvere.

Noi semplicemente  vorremmo riuscire ad offrire soltanto un momento di pausa, di riflessione. Sempre di più sentiamo il desiderio di tornare alla terra, al suo rispetto, ad imparare a preservarla per un domani migliore.

Siamo consapevoli della grandissima fortuna che abbiamo: viviamo in una valle che ci dona un clima eccezionale, una tranquillità invidiabile ed il silenzio, prezioso compagno di momenti indimenticabili.

Tutti noi dovremo sentirci come una sorta di custodi delle meraviglie che ci circondano, imparare a rispettare e seguire il ritmo della natura ed entrare in simbiosi con essa.

Durante la scorsa primavera, le continue piogge ed il freddo hanno messa alla prova questi nostri desideri; la volontà di proseguire il nostro cammino nel mondo del biologico è ora ancora più forte e determinata. Certo per Giuseppe sono state settimane cariche come non mai di attenzioni, preoccupazioni, ascolto, di confronto … ma al momento tanto impegno ha portato ad avere viti ed uve sane; speriamo ora che il meteo non torni a fare il birichino.

Nel mese di aprile abbiamo partecipato, come lo scorso anno, alle mostre “Sorgente del Vino” a Piacenza, “Viniveri” a Cerea e Be Wine, mostra dei Vignaioli del Trentino; sono state ottime occasioni per conoscere nuove persone, per rivedere volti conosciuti, per confrontarsi, per crescere. Un grande grazie a chi ha dedicato tanto tempo ad organizzare questi eventi, a chi ha affrontato lunghi ed impegnativi viaggi per incontrare e conoscere non solamente il vino, ma chi lo sogna, lo pensa, lo studia, lo crea, lo vive, lo interpreta, lo racconta …

Con i Dolomitici e tutti gli amici ed appassionati, ci siamo trovati anche quest’anno a Castel Noarna, degustando il nuovo Ciso e bottiglie di vecchie annate sottratte dai “caveau” delle nostre cantine.

Questa volta chiudiamo i nostri pensieri con un testo che ci hanno inviato i nostri carissimi amici Lino e Giovanna …

"Il vino è come la vita per gli uomini, purchè tu lo beva con misura. Che vita è quella dove manca il vino? Fin dall'inizio e'stato creato per la gioia degli uomini"(Sir 31,27) Il vino non bisogna buttarlo giù o addirittura tracannarlo. Un comportamento del genere e' contrario alla natura del vino. Il vino va bevuto lentamente. Nel vino si beve, in contemporanea, il tempo: il tempo che ha investito il sole, il tempo della maturazione, ma anche il tempo del lavoro dell'essere umano, il tempo della vendemmia, dell'invecchiamento, della lavorazione. Nel vino si ha parte della natura.”

Vi giungano i nostri più cari saluti, dal cuore, augurandovi una bella e serena estate … chi in vacanza, chi al lavoro, ma sempre con il sorriso che illumina anche chi vi sta vicino.

I veri intenditori non bevono Vino: degustano segreti.